Per tre giorni al Teatro Ghione di Roma, l'8/9/10 dicembre, siamo stati insieme e abbiamo condiviso bellissimi momenti di arte, cultura sorda e inclusione. Volevamo mettere in mostra il talento di artisti sordi e di compagnie teatrali composte da sordi; dare il giusto spazio alla lingua dei segni e alle persone sorde che troppo spesso rimangono nell'ombra, invisibili; creare un momento, un luogo di integrazione e conoscenza reciproca tra udenti e sordi.